Internet computer wiki

Total supply, circulating supply, e ICP in staking

Total supply, circulating supply, e ICP in staking

Affinché una crypto community comprenda la governance e la tokenomics di IC, è importante comprendere la supply di ICP.

Background: Tokenomics

Prima di entrare nel merito di Total Supply e Circulating Supply, è importante capire un po’ la Tokenomics di ICP.

ICP è l’utility token della blockchain di Internet Computer. I seguenti casi d’uso principali che descrivono come il token ICP aiuta nel funzionamento della blockchain di Internet Computer.

  1. Node Provider Rewards: i node providers che offrono un’infrastruttura di computazione/archiviazione alla blockchain di Internet Computer ricevono premi ICP. Ogni nodo riceve una ricompensa mensile fissa calcolata in fiat e pagata sotto forma di token ICP.
    Questo modello garantisce che il costo che il network sostiene per il funzionamento di un nodo sia sempre costante in termini fiat.

    La ricompensa varia leggermente in base alla posizione geografica del nodo in modo da garantire che l’IC sia sempre in grado di ottenere una distribuzione geografica più ampia di nodi.

    Ogni node provider continua a ricevere premi fintanto che garantisce la giusta qualità del servizio. I premi vengono pagati mintando nuovi token ICP, causando inflazione.

  2. Governance: un holder di token ICP può mettere in staking (bloccare) i propri token per creare Neurons.

    La detenzione di neurons consente agli stessi di garantire diritti di voto tramite il sistema di governance on-chain aperto di IC, il Network Nervous System (NNS). L’NNS consente agli holders di neurons (cioè persone che mettono ICP in staking) di votare su proposals relative ad aspetti come l’aggiornamento del protocollo IC e del software in esecuzione sulle node machines, l’onboarding di nuovi node providers, l’aggiunta di node machines nella rete blockchain e la creazione di nuove sottoreti blockchain per aumentare la capacità.

    L’NNS applica la liquid democracy: i neurons possono seguire altri neurons e delegare voting power. Gli holders di neurons ricevono ricompense dal protocollo IC per aver partecipato al processo di voto e aver aiutato con la governance. Questi voting rewards vengono pagati anche mintando nuovi token ICP, causando inflazione.

  3. Carburante per Computation/Storage: le computazioni di Canister smart contract operative sulla blockchain di Internet Computer sono alimentate dai “cycles”. Questi ultimi sono generati ​​dal burning di token ICP. I cycles svolgono un ruolo simile al “gas” su Ethereum. Tuttavia ci sono varie differenze sostanziali. Una delle differenze più importanti è che Ethereum si serve del modello “user pays” mentre Internet Computer usa il modello “smart contract pays” (a volte chiamato “reverse gas”). Mentre la blockchain Ethereum richiede agli utenti finali di mandare pagamenti per il gas che gli smart contract consumano con ogni transazione, su Internet Computer, i Canister smart contract sono precaricati attraverso i cycles, in modo tale che i contratti paghino effettivamente per le proprie operazioni di calcolo, liberando gli utenti da ogni responsabilità. I cycles vengono generati bruciando utility token ICP, provocando deflazione.

  4. Transaction/Proposal Fees: quando un holder di ICP trasferisce il proprio ICP da un portafoglio all’altro, incorre in una piccola commissione di transazione pagata in ICP. Inoltre, i titolari di ICP pagano una piccola fee quando presentano nuove proposals all’NNS. Queste commissioni vengono bruciate come parte della transazione, causando deflazione.


Per riassumere, l’inflazione di ICP si verifica per premiare i node providers e i partecipanti alla governance mentre la deflazione si verifica quando l’ICP viene bruciato per il calcolo o per le commissioni di transazione/invio di proposals.

Con questo concetto alle nostre spalle, approfondiamo ora la comprensione della supply di token ICP. Comprendere la supply di un token è importante per molte persone nella crypto community.

La total supply di ICP è variabile, a causa dei meccanismi sia di minting (inflazionistici) che di combustione (deflazionistici). Anche la circulating supply di ICP è variabile e, oltre ad essere influenzata dal minting e dalla combustione, è anche interessata dallo sblocco dei neurons da parte dei primi contributors (ad esempio, i neurons dei seed round donors hanno un programma di unlocking pluriennale).

Background: l'intento progettuale

L’intento della tokenomics di IC è quello di creare un ecosistema autosufficiente in grado di bilanciare i seguenti obiettivi e ostacoli:

  • Gli sviluppatori pagano costi di storage e di calcolo molto bassi.

  • I premi dei node providers sono abbastanza alti da incentivare i node providers a far parte del network.

  • I voting rewards sono abbastanza alti da incoraggiare lo staking e la partecipazione alla governance (ma non troppo alti).


Poiché si tratta di un sistema dinamico, spetta alla comunità tenere d’occhio il sistema e regolarne le leve di conseguenza, evolvendo e ottimizzando la tokenomics di IC tramite le proposals NNS.

Definizioni

Total supply

La total supply è la somma di tutti i token attualmente nel sistema (indipendentemente dal fatto che siano bloccati/stakati o meno).

La total supply cambia nel tempo a causa dell’inflazione e della deflazione. Il suo valore attuale può essere visualizzato nella pagina IC Circulation della IC dashboard.

Circulating supply

La circulating supply è la differenza tra la total supply e la non-circulating supply. La non-circulating supply è la somma di tutti i fondi presenti nei conti e nei neurons controllati dalla DFINITY Foundation, più i fondi presenti nei neurons seed round ed ECT.

I neurons seed round ed ECT si trovano in un programma di vesting poiché sempre più neurons potrebbero potenzialmente entrare nello stato dissolto (dissolved) ogni mese. Indipendentemente dalle azioni dei controller dei neurons seed round e ECT (ad esempio, possono decidere di aumentare il dissolve delay o interrompere la dissoluzione), i fondi che potrebbero teoricamente essere erogati in base al programma di vesting entrano nella circulating supply.

Al termine del programma di vesting, tutti i fondi seed round e ECT diventeranno parte della circulating supply.

L’attuale circulating supply può essere visualizzata nella pagina IC Circulation della IC dashboard.

Staked ICP supply

La staked ICP supply è la somma di tutti i token che sono bloccati o si stanno dissolvendo nei neurons in un dato momento nel quale stanno guadagnando ricompense.

Al momento, c’è un periodo minimo di blocco di 6 mesi per accumulare voting rewards.

L’importo totale di ICP in staking cambia nel tempo. Il suo valore attuale può essere visualizzato alla pagina Neurons della IC dashboard.

Numeri

Alla Genesi del network

10 maggio 2021:

  • Total supply: 469 milioni
  • Circulating supply: 123 milioni

Stato attuale

Al 28 febbraio 2022:

  • Total supply: 477 milioni

  • Circulating supply: 207 milioni (43,5% della total supply)

  • ICP in staking: 275 milioni (57,7% della total supply).
    • Il 77% degli ICP in staking è in stake con una dissoluzione di più di 1 anno
    • Il 38,5% di ICP in staking è in stake con una dissoluzione di 8 anni
    • Si può trovare un breakdown degli ICP in staking con dissolve delay nella IC neuron dashboard.

  • Come indicato nella sezione precedente, la Circulating supply rappresenta l’ICP che è sempre liquido. Un sottoinsieme della circulating supply è bloccato nei neurons come ICP in staking.

Meccanismi inflazionistici

La NNS minta token ICP per due motivi:

  • Per i voting rewards (Governance).
  • Per i node provider rewards.

La quantità di ICP mintata dal momento della Genesi può essere visualizzata nel grafico “Total Rewards” sulla IC dashboard.

Stato attuale

I voting rewards vengono generati dal minting di ICP, sebbene questo minting avvenga solo nel momento in cui i premi vengono generati, la maturity viene unita o il neuron viene erogato.

Il programma di remunerazione dei voting rewards è progettato con l’obiettivo che il 90% della token supply sia messo in staking nei neurons. Con questo obiettivo in mente, nel primo anno, l’NNS alloca il 10% della total supply per generare voting rewards.

Nota il termine “alloca” piuttosto che “minta”, poiché le ricompense non vengono mintate (aumentando così la total supply) fino a quando non vengono generate, unite o il neuron viene erogato.

Man mano che il network diventa più stabile nel tempo, questo tasso di allocazione diminuisce quadraticamente fino a raggiungere il 5% entro l’ottavo anno.

Vedi il grafico seguente alla pagina IC Circulation sulla IC dashboard:

Come tutti i parametri nell’NNS, questo programma di remunerazione può essere modificato tramite proposals NNS.

Vedi di più in Staking, voto e premi.

Node provider rewards

I node providers vengono premiati per la gestione operativa delle node machines che alimentano Internet Computer.

Meccanismi deflazionistici

L’NNS brucia i token ICP per tre motivi:

  • Per mintare cycles, utilizzati per pagare la computazione e lo spazio di archiviazione.
  • Per le commissioni di transazione (transaction fees).
  • Per le commissioni di proposals NNS fallite.


La quantità di ICP bruciata dal momento della Genesi può essere visualizzata nel grafico “Total ICP Burned” sulla IC dashboard.

Pagare per computazione e spazio di archiviazione

Gli sviluppatori di dapp e smart contract pagano i costi di calcolo e di spazio di archiviazione attraverso i cycles. I cycles vengono acquisiti dall’NNS convertendo ICP in cycles, bruciando gli ICP convertiti.

I costi dei cycles per il calcolo e lo spazio di archiviazione di IC possono essere visualizzati in Costi di Computazione e Storage.

Commissioni di transazione

Il trasferimento di ICP tra account comporta una commissione di transazione (transaction fee) di 0.0001 ICP, che viene bruciata.

Proposals NNS fallite

La presentazione di una proposal costa 1 ICP.

Se la proposal passa,questo 1 ICP viene restituito al proposer.

Se la proposal viene respinta, l’1 ICP viene bruciato.

Si noti che ciò accade solo in caso di erogazione o fusione dei neurons, quindi le commissioni accumulate di proposals fallite possono persistere per un po’ prima di contribuire alla deflazione.

Fattori storici che influenzano la circulating supply

La blockchain di Internet Computer è il risultato di diversi anni di inflessibile ricerca e sviluppo.

Alla Genesi, la fondazione DFINITY, uno dei principali contributor di Internet Computer contava oltre 200 membri a tempo pieno.
Negli ultimi anni la fondazione ha raccolto finanziamenti in tre round principali e ha anche assegnato token ICP alla community sotto forma di un evento airdrop.

Per un’analisi dettagliata dei diversi round e dei programmi di vesting, si veda il report di Messari “Introduzione a ICP”. Lo sblocco dei neurons è stato il fattore più grande che ha contribuito alla diffusione della supply dalla Genesi, quindi è importante capirne il contesto.

  1. Seed Round, febbraio 2017: questo round è stato pubblicizzato da un tweet e aperto al pubblico scaricando un’estensione web. DFINITY ha raccolto 3,9 milioni di franchi svizzeri CHF (3,9 milioni di dollari USD) da 370 partecipanti, con una valutazione di 16 milioni di dollari o un prezzo di 0,03 dollari per token. Ha detenuto una parte di questi fondi in ETH e BTC durante la bull run delle criptovalute del 2017. I partecipanti al seed round hanno ricevuto tutti i loro token alla genesi ma sono stati messi in staking all’interno di 49 neurons. Ogni neuron ha un diverso dissolve delay che va da 0 a 49 mesi.
    Quindi questo è praticamente equivalente a un “programma di maturazione” di 49 mesi, vedi Come Accedere ai Token ICP “Seed” e “Airdrop” e Partecipare alla Rete di Internet Computer.

  2. Strategic Round, gennaio 2018: DFINITY ha raccolto 20,54 milioni di dollari per il 7,00% della supply iniziale (il numero è stato poi rivisto al 6,84% dal precedentemente citato).

    Questo stanziamento maturerà mensilmente nell’arco di tre anni a partire dal lancio della rete principale mainnet (maggio 2021).
    I partecipanti includono Polychain Capital, Andreessen Horowitz, CoinFund, Multicoin Capital e Greycroft Partners. Questo round ha segnato anche il primo token in cui a16z ha investito. Polychain e DFINITY hanno successivamente collaborato per creare il “DFINITY Ecosystem Venture Fund” (in seguito ribattezzato “Beacon Fund”) di dimensioni non divulgate.

    L’obiettivo è di finanziare nuovi progetti che possano accrescere ed evolvere l’ecosistema applicativo di IC.
    I media hanno riferito che DFINITY abbia raccolto un importo molto maggiore di $ 61 milioni.

  3. Private Sale, agosto 2018: 110 partecipanti hanno contribuito con $ 97 milioni per il 4,96% della supply iniziale, venduta a 4 CHF (circa $ 4 all’epoca) per token ICP. Questo numero è stato poi rivisto al 4,75% da quello riportato precedentemente.

    Questa allocazione è arrivata con un programma di maturazione mensile di un anno dal lancio della rete principale (mainnet). Il vesting è iniziato un mese dopo l’evento iniziale di distribuzione dei token il 10 maggio del 2021. I partecipanti a questo round includono Andreessen Horowitz, Polychain Capital, SV Angel, Aspect Ventures, Electric Capital, ZeroEx, Scalar Capital e Multicoin Capital.

  4. Airdrop, maggio 2018: $ 35 milioni di token ICP (ex DFN), ovvero lo 0,80% della supply iniziale, sono stati airdroppati (assegnati) ai primi sostenitori facendo parte della loro mailing list, forum e community. Attualmente, le valutazioni hanno raggiunto $ 1,89 miliardi.

    Coloro che hanno partecipato all’airdrop hanno ricevuto la versione IOU dei loro token ICP a settembre del 2020.
    Questa allocazione è in dotazione con un programma di distribuzione mensile di un anno dal lancio della mainnet, iniziato il 10 maggio del 2021.

Conclusione

In definitiva, l’NNS è controllato dalla community, la quale può quindi votare per modificare uno qualsiasi dei parametri. I parametri e i meccanismi descritti sono quelli attuali.

Il token ICP ha una Total Supply di 477,6 MM, una Circulating Supply di 207,6 MM al 28 febbraio 2022.

477,6 MM di ICP (43,4 della total supply) sono stati messi in staking dagli holders dei token sotto forma di neurons di cui oltre il 77% bloccati per oltre 1 anno.

Il numero di token è in continua evoluzione.

I premi pagati ai node providers e ai partecipanti alla governance contribuiscono all’inflazione della token supply, mentre fattori come le commissioni di computazione/archiviazione e le commissioni di transazione causano deflazione della total supply.